Distacco di Retina

Il distacco di retina se periferico e non eccessivamente grande può essere risolto chirurgicamente tramite un intervento di cerchiaggio e piombaggio, se invece risulta molto esteso si preferisce intervenire tramite intervento chirurgico di vitrectomia. L’intervento chirurgico di vitrectomia si effettuata in sala operatoria e, a seconda dei casi, può durare anche diverse ore. Durante l’intervento si possono addizionare altri tipi di chirurgie oculari, come l’intervento di cataratta o un trattamento laser. Il post-operatorio dell’intervento di vitrectomia presenta alcuni fastidi. Se il corpo vitreo è stato sostituito da un gas, per tutto il periodo in cui il gas permane all’interno dell’occhio la testa deve essere mantenuta in una posizione a faccia in giù (face-down). Il mantenimento scrupoloso di questa posizione è di fondamentale importanza per la riuscita dell’intervento, poiché in tale posizione il gas riesce ad esercitare sulla retina una pressione che la fa rimanere nella sua posizione fisiologica facilitandone la rimarginazione. Dopo l’intervento verranno prescritti dei colliri antibiotici e antinfiammatori. Nel periodo in cui il gas permane all’interno dell’occhio bisogna evitare di viaggiare in aereo e in montagna onde evitare repentini e pericolosi sbalzi della pressione intraoculare.

Durante il periodo post-operatorio di guarigione, bisogna inoltre evitare sforzi e movimenti bruschi della testa e degli occhi. Dopo un intervento di vitrectomia si può presentare una certa dolenzia, in questi casi si potranno prescrivere dei farmaci antidolorifici. Lampi di luce e corpi mobili potranno continuare ad essere percepiti per un lungo periodo dopo l’intervento e talora un miglioramento della vista può essere apprezzabile solo dopo alcune settimane.

Partnership