Cataratta Secondaria

PATOLOGIA

Nella grande maggioranza delle persone che hanno subìto l’intervento di cataratta, la capsula posteriore va incontro ad un processo di fibrosi, a causa del quale la capsula si opacizza, interferendo con il normale passaggio della luce e causando un annebbiamento della visione molto simile a quello provocato dalla cataratta. Questo fenomeno prende il nome di fibrosi capsulare, ma è più comunemente conosciuto con il termine improprio di cataratta secondaria. È bene tener presente che il nuovo annebbiamento della visione non è dovuto all’opacizzazione della lente artificiale impiantata durante l’intervento di cataratta, infatti questa rimane perfettamente trasparente per tutta la vita, ma alla capsula posteriore sulla quale è posizionata la lente.

TRATTAMENTO

L’impedimento visivo causato dalla cataratta secondaria può essere facilmente eliminato mediante capsulotomia posteriore con laser YAG, un trattamento laser veloce e indolore che crea nella capsula posteriore una piccola apertura in grado di liberare l’asse ottico e ripristinare una visione nitida e chiara. Una volta diagnosticata la cataratta secondaria, è bene non aspettare troppo a lungo prima di eseguire la capsulotomia posteriore poiché, se il processo fibrotico avanza troppo, l’incisione della capsula con il laser potrebbe risultare difficoltosa, necessitando l’utilizzo di una maggiore energia e determinare l’insorgenza di possibili complicanze durante o a seguito del trattamento laser.

Al fine di ottimizzare la sicurezza del trattamento è stato recentemente introdotto un nuovo laser YAG che emette una radiazione in frazione di miliardesimi di secondo, un intervallo così breve da rendere quasi impossibile l’insorgenza di un possibile “effetto domino” con trasmissione dell’energia dalla capsula posteriore attraverso il corpo vitreo fino alla retina, approssimando verso lo zero il rischio di possibili complicanze specialmente nei pazienti diabetici (edema maculare diabetico) o in quelli con patologie maculari (pucker maculare, foro maculare lamellare, edema maculare cistoide, etc.).

Possiamo aiutarti

Se pensi di soffrire di questa patologia o hai dubbi che vuoi chiarire sulla vista contattaci.

Partnership