Foro Maculare

PATOLOGIA

Il foro maculare è una grave patologia che colpisce la macula, la parte centrale della retina responsabile della visione nitida e può essere inizialmente associato ad un sollevamento circoscritto della retina neurosensoriale.

EZIOLOGIA

Esistono diverse condizioni che possono determinano un foro maculare: la trazione vitreomaculare (VMT); la miopia magna; la retinopatia diabetica proliferante (PDR); l’edema maculare diabetico; l’edema maculare post-operatorio; le infiammazioni intraoculari persistenti etc. In molte di queste condizioni, la formazione del foro maculare è dovuta ad una forza di trazione persistente esercitata sulla macula.

Quando la macula subisce una trazione, la visione centrale diventa sfuocata e distorta. Se la trazione sulla macula perdura nel tempo o diviene più forte, si può avere la formazione del foro maculare. Questo evento crea un punto cieco nella visione centrale e, se non si interviene rapidamente, può evolvere fino ad una perdita irreversibile della visione centrale e alcune volte anche in un distacco di retina.

TRATTAMENTO

Una volta diagnosticato e valutato quantitativamente grazie all’OCT, il foro maculare deve essere trattato tempestivamente mediante un intervento di vitrectomia via pars plana, con asportazione del corpo vitreo e delle membrane epiretiniche, compresa la limitante interna della retina (ILM), al fine di ripristinare la visione centrale o almeno salvaguardare quella residua.

Dopo l’intervento di vitrectomia, l’occhio recupera la visione perduta in modo progressivo; l’entità del recupero visivo dipende dalla dimensione del foro maculare e dal tempo trascorso tra la sua formazione e l’intervento. Per questa ragione, è di fondamentale importanza che il trattamento per il foro maculare sia il più possibile tempestivo.

Al termine dell’intervento di vitrectomia, viene utilizzato un mezzo di tamponamento gassoso. La bolla di gas deve rimanere il più possibile a contatto con la macula, poiché ciò favorisce la chiusura del foro. La testa deve pertanto essere mantenuta in una posizione “face down”, con il mento posizionato il più vicino possibile al tronco.

Foro Maculare

DIAGNOSI

La sintomatologia solitamente riportata dal paziente durante la visita oculistica consiste nel non avere una visione perfettamente nitida al centro o, nei casi più gravi, nel riferire la presenza di uno scotoma relativo o totale, percepito come un punto nero fisso al centro dell’immagine.

Il foro maculare può essere diagnosticato già all’oftalmoscopia con la lampada a fessura grazie al test di Watzke-Allen. Inoltre si evidenzia mediante esami specifici quali la tomografia a coerenza ottica (OCTad alta risoluzione, in grado di analizzare la struttura della retina nei minimi dettagli con una risoluzione di millesimi di micron, il campo visivo computerizzato o la microperimetria per valutare con precisione la funzionalità della retina nella parte centrale (maculare).

Va inoltre eseguita un’ecografia B-Scan per verificare la presenza di trazioni vitreali sulla retina, dovute a cause naturali o trauma, e monitorarla escludendo complicanze come il distacco di retina, laddove una perdita di trasparenza del corpo vitreo (es. emovitreo) impedisce una visualizzazione sufficiente.

POSIZIONE FACE DOWN

Fondamentale alla riuscita positiva dell’intervento è questo posizionamento post-operatorio che il paziente deve mantenere per una durata di almeno 3-4 giorni, per il maggior numero possibile di ore giornaliere. Il mantenimento scrupoloso di questa posizione durante tutto il periodo di convalescenza post-operatoria è di fondamentale importanza per la riuscita dell’intervento, poiché fa in modo che il gas eserciti sulla retina la pressione necessaria per riposizionarla nella sua posizione fisiologica, facilitandone la rimarginazione. Il successo chirurgico è spesso direttamente proporzionale al mantenimento del posizionamento post-operatorio.


Se volete conoscere le posizioni più comode ed efficaci da assumere durante la convalescenza vi suggeriamo di scaricare il seguente Ebook.
“Il Foro Maculare e l’importanza della posizione “Face Down”: Una guida per i pazienti sottoposti ad intervento di vitrectomia”.

Il foro maculare e l'importanza della posizione "face down" ebook

Possiamo aiutarti

Se pensi di soffrire di questa patologia o hai dubbi che vuoi chiarire sulla vista contattaci.

Partnership

MENU