Miopia, Ipermetropia, Astigmatismo

I difetti refrattivi, ametropie, quali la Miopia, l’ipermetropia e l’astigmatismo impediscono la corretta messa a fuoco delle immagini sulla retina. Un occhio normale, definito emmetrope, è perfettamente sferico e in caso di rifrazione statica i raggi paralleli provenienti da un oggetto a distanza “infinita” sono messi perfettamente a fuoco sulla retina e danno origine a un’immagine nitida.

Nel caso di ametropie, il fuoco non cade più correttamente sulla retina ma davanti (miopia) o dietro (ipermetropia) ad essa.

Quali tipi di difetti refrattivi esistono?

Miopia

Miopia e visione sfuocata

La miopia è un difetto refrattivo determinato da una eccessiva lunghezza del bulbo oculare, che fa sì che le immagini di persone e oggetti lontani non vengano messe a fuoco sul piano retinico bensì davanti ad esso.

Ipermetropia

Ipermetropia e visione sfuocata

L’ipermetropia è un difetto refrattivo determinato da una lunghezza del bulbo oculare inferiore al normale. Questa particolarità fa sì che le immagini di persone e oggetti vicini non vengano messe a fuoco sul piano retinico bensì dietro ad esso.

Astigmatismo

Astigmatismo e visione sfuocata

L’astigmatismo è un difetto refrattivo causato dalla perdita della simmetria sferica della cornea, che rende l’occhio incapace di mettere perfettamente a fuoco sul piano retinico le immagini di persone e oggetti a qualsiasi distanza.

Cause e correzione dei difetti refrattivi

I difetti refrattivi sono causati da una forma non perfettamente sferica del bulbo oculare (il bulbo è troppo corto o troppo lungo) o da irregolarità della cornea e/o del cristallino, le lenti naturali dell’occhio.

Come si correggono?

Questi possono essere corretti mediante la prescrizione di occhiali.

  • Gli occhiali avranno lenti biconcave o divergenti (a potere diottrico negativo, per la miopia).
  • Convesse o convergenti (a potere diottrico positivo, per l’ipermetropia).
  • Cilindriche o toriche (per l’astigmatismo, queste lenti possono avere anche un potere diottrico negativo o positivo in caso di presenza simultanea di miopia o ipermetropia).
  • Oltre agli occhiali per correggere i difetti refrattivi possono essere utilizzate anche le lenti a contatto.

Chirurgia refrattiva

I difetti refrattivi possono essere corretti in modo definitivo ricorrendo alla chirurgia refrattiva. Questo tipo di intervento può essere effettuato solo nei pazienti adeguatamente selezionati

L’esistenza di ametropie pronunciate rappresenta un fattore di rischio per alcune patologie oculari. Quindi le persone che presentano difetti refrattivi devono sottoporsi a visite oculistiche e ortottiche ricorrenti.

Solo così è possibile monitorare la progressione del difetto refrattivo stesso e correggerlo adeguatamente diagnosticando precocemente qualsiasi problema di salute dell’occhio che dovesse insorgere.

Chirurgia refrattiva

La cheratectomia fotorefrattiva (PRK) è una procedura chirurgica utilizzata per eliminare o ridurre i difetti refrattivi congeniti o acquisiti quali la miopia, l’ipermetropia e l’astigmatismo. L’intervento di PRK si prefigge, utilizzando esclusivamente un laser ad eccimeri – senza eseguire alcun “taglio” – di rimodellare la cornea modificandone la curvatura ed il potere diottrico per ripristinare una naturale messa a fuoco delle immagini sulla retina.
Interventi laser per i difetti refrattivi

Partnership

MENU