Occhiali da vista e mascherina.

Occhiali da vista e mascherina.

La mascherina è un semplice ma potente alleato nella lotta contro la diffusione del COVID-19, tuttavia per chi porta gli occhiali indossare questo dispositivo di protezione può risultare molto fastidioso poiché il vapore emesso con il nostro respiro esce dalla parte superiore della mascherina stessa e si deposita, sotto forma di piccolissime gocce, sulla superficie delle lenti degli occhiali. Lo strato uniforme di goccioline crea quell’appannamento tanto fastidioso noto un po’ a tutti noi e che rende estremamente fastidioso, quando non addirittura pericoloso, andare in giro, salire e scendere le scale, guidare etc. Esistono modelli di mascherine ideati appositamente per ovviare a questo problema, con spessori o guaine inserite nella parte superiore per evitare la fuoriuscita del vapore emesso con il respiro, però spesso i modelli proposti hanno un risultato molto modesto se non inconsistente.

È interessante sapere che, poiché le mascherine chirurgiche sono usate da svariati decenni dai chirurghi (proprio per la loro capacità di bloccare il passaggio di batteri e virus ed evitare che microorganismi potenzialmente pericolosi presenti nelle mucose del chirurgo possano finire nell’apertura chirurgica dei pazienti operati, che altrimenti correrebbero un altissimo rischio di morire di sepsi), questo problema era già stato riscontrato in passato e nel 2011 sulla rivista scientifica Annals of the Royal College of Surgeons of England era apparso un articolo che proponeva un metodo semplice, economico ed estremamente efficace per evitare l’appannamento degli occhiali quando si indossa la mascherina.

Il metodo, che riproponiamo qui, consiste nel lavare le lenti con una soluzione concentrata di acqua e sapone neutro (senza olii e profumi) e asciugarle completamente con un fazzoletto usa e getta morbido. In questo modo sulle lenti rimane un sottilissimo strato di sapone, che ha il potere di ridurre la capacità dell’acqua di formare le goccioline e, di conseguenza, l’appannamento delle lenti.

Ci auguriamo che con questo suggerimento indossare la mascherina non sia più un problema per i portatori di occhiali, che potranno proteggere gli altri e se stessi dal SARS-CoV-2 in serenità e senza più alcun “effetto collaterale”.

MENU