Microchip e maculopatia, retina wireless impiantata su 5 pazienti | Sky TG24

Microchip e maculopatia, retina wireless impiantata su 5 pazienti | Sky TG24

Gli esperti discuteranno degli esiti degli impianti dell’innovativa protesi retinica, denominata PRIMA, in occasione del Convegno Macula Today 2018

In un mondo dove la tecnologia fa ormai parte della quotidianità è inevitabile che quest’ultima accorra in soccorso nel trattamento di disfunzioni e patologie apparentemente irrisolvibili. È questo il caso della maculopatia, malattia sempre più diffusa e ancora poco curabile, che spesso e volentieri porta a ipovisione e cecità.
Un piccolissimo microchip completamente wireless e dalle dimensioni di 2 soli millimetri è una tra le più recenti innovazioni tecnologiche che in futuro potrebbe aiutare i pazienti che soffrono di questo grave danno visivo.

Macula Today 2018, in programma a Roma il 15 Ottobre
Il microchip è stato recentemente impiantato, per la prima volta, su cinque pazienti con maculopatia a uno stadio avanzato (legalmente non vedenti). Stando alle anticipazioni di Andrea Cusumano, oftalmologo dell’Università di Roma Tor Vergata e presidente di Macula & Genoma Foundation Onlus, le operazioni chirurgiche sembrano aver avuto risultati promettenti. Gli esperti discuteranno degli esiti degli impianti dell’innovativa protesi retinica, denominata PRIMA, in occasione del Convegno Macula Today 2018, in programma a Roma il 15 Ottobre 2018.
“Si tratta di un microchip in grado di funzionare senza necessità di un cavo che lo colleghi a una fonte di energia esterna all’occhio”, spiega Cusumano.

Sorgente: Microchip e maculopatia, retina wireless impiantata su 5 pazienti | Sky TG24

Leave a Reply

Your email address will not be published.